• Marina e Web: c'è ancora tanto da fare!
  • 30/01/2015

Siamo nel 2015, nell' epoca del web 3.0: internet, social network, mobile, app, sono termini e strumenti di uso quotidiano. Tutti ormai facciamo riferimento al mondo oline per avere informazioni, fare acquisti e/o “raggiungere” qualcosa o qualcuno di distante.

Questa premessa è un cappello alla sconcertante scoperta che abbiamo fatto nel leggere un articolo, di qualche mese fa, pubblicato da “Fare Vela”, circa uno studio condotto da SailBiz sul rapporto tra marina, web e social network. Più precisamente sono state prese in in esame le 80 marine turistiche e porti associati ad Assomarinas.

Noi tutti ci aspettiamo che il sito internet di un porto sia funzionale, aggiornato e fruibile dai diversi dispositivi (dal mobile al tablet passandoal pc), che abbia una versione multilingua o almeno in inglese, perchè funge da punto di riferimento per tutti coloro che hanno bisogno di informazioni.

SailBiz, portale di economia della nautica , ha scoperto che purtroppo la realtà italiana appare ben diversa: molti siti di marine e porti turistici sono obsoleti, o non più attivi, o in manutenzione; raramente viene utilizzata la versione in inglese, quasi mai una multi lingue così da raggiungere un target internazionale; nessuna marina integra correttamente il sito con i social network al fine di fare engagement, ossia per catturare l’attenzione del lettore/utente/cliente, conoscerlo e modulare la propria offerta di conseguenza.

I social network sono dei veri e propri sconosciuti a questo settore, si consideri che Facebook si attesta al primo posto con un bassissimo 38,75% e ancor più basso se si tiene conto del fatto che ci sono la maggior parte delle Marine e Porti che utilizzano pagine personali anziché pagine business.

Una situazione che appare unanime dal nord al sud del nostro territorio, come si vede anche nel seguente grafico:

 


La nautica italiana appare quindi essere rimasta parecchio indietro dal punto di vista della comunicazione, i porti e i marina sono in grado di ospitare ma non riescono a comunicare la loro ospitalità. E quindi che senso ha costruire un marina super innovativo e non dirlo a nessuno? L'innovazione deve esserci anche nella comunicazione/informazione.

In PalermoGroup abbiamo iniziato questo processo di innovazione l'anno scorso, affidandoci ai professionisti della Facile Web per ristrutturare il nostro vecchio sito internet, trasformandolo in un portale funzionale ed aggiornato.

Quello di avere un riferimento online era diventata un'esigenza per il nostro business e per i nostri clienti, per questo abbiamo preso questa decisione. Adesso siamo più che contenti dei risultati ottenuti fino ad ora, e stiamo ancora lavorando in questo senso per poter migliorare la nostra offerta nella prossima stagione estiva. Ci auguriamo di essere da esempio per tutti coloro che ancora non hanno capito l'importanza di una comunicazione a 360° anche nel settore nautico.


  • Newsletter
  • Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato


  • Facebook
  • Diventa fan

 

MOLO

 
  • PalermoGroup
  • Via Caracciolo 11,
  • Napoli, Darsena Mergellina

CONTATTI

 

PARTNERS

 
Facile Web Consulting